WILLIE CUP: IL MEMORIAL

103 ATLETI, 14 LE PROVINCE DI PROVENIENZA DEI GIOCATORI, 4 ARBITRI UISP, 4 GIUDICI DI CAMPO, 12 PARTITE IN TRE GIORNI, 2 PREMI ALLA CARRIERA, PREMIO SANDRO CORDONI AL MIGLIOR ALLENATORE, PREMIO BRUNO ALVISINI AL MIGLIOR DIRIGENTE

Il 24 agosto del 2016 una forte scossa di terremoto cancella i Comuni di Amatrice, Accumoli, Pescara del Tronto e danneggia seriamente tutti quelli limitrofi, segnando morte e distruzione.

A seguito di questo evento nascono una serie di iniziative volte alla raccolta di fondi.

A Rieti si era appena svolta la prima edizione del Rieti Sport Festival, manifestazione sportiva ideata e curata da Battisti Sergio e che vede come Direttore Artistico Meloccaro Stefano, volto SKY: oltre a parlare di sport con atleti famosi, sono presenti anche ospiti del mondo dello spettacolo e della televisione.

La manifestazione nel 2017 viene svolta rivolgendo le attenzioni maggiori proprio ai Comuni coinvolti dal sisma. In questo contesto si inserisce l’iniziativa nata da due amici, Bruno e Massimo, la loro comune passione per la palla a spicchi e la voglia di fare qualcosa per chi è meno fortunato: organizzare un torneo di Basket Amatoriale riservato agli Over 45.

Il Torneo, che vedrà la partecipazione straordinaria del Questore di Rieti anch’egli appassionato ed ex giocatore, si prefigge due obiettivi: uno quello di riunire sotto canestro gli appassionati di basket e l’altro donare al Comune di Amatrice, colpito dal recente sisma, un piccolo contributo da utilizzare per l’acquisto di attrezzature sportive.

Il Torneo si svolge al Parco del Coriandolo nella splendida cornice del Rieti Sport Festival, grazie a Sergio che ci ha dato spazio, ed ha visto impegnate quattro squadre reatine che si sono date battaglia in quattro splendide partite. Durante la Finale per il primo e secondo posto, sono state messe all’asta le maglie di alcuni giocatori della Nazionale Italiana Artisti, tra cui quella di Fabrizio Frizzi.

A margine del torneo è stata invitata la Nazionale Italiana over 45, allenata dal reatino Andrea Nobili, che a fine giugno ha difeso i ns colori ai Mondiali di categoria che si sono svolti a Montecatini. La nazionale ha giocato una partita esibizione contro una selezione denominata “all Star” composta da alcuni dei giocatori che hanno partecipato al torneo.

Finita la prima edizione del Torneo i due amici, Bruno e Massimo, si sono recati in quel di Amatrice ed hanno consegnato al Sindaco Pirozzi un assegno con il ricavato della manifestazione ed una maglia celebrativa dell’evento.

La seconda edizione del Torneo continua all’insegna del binomio con il Rieti Sport Festival ed agli amici Massimo e Bruno si unisce un altro amico, Carlo.
I tre decidono di intitolare il torneo alla memoria di un grande giocatore del passato che a Rieti ha lasciato un vuoto non solo come giocatore, ma anche come uomo: Wliliam Leonard Sojourner, tragicamente morto in un incidente stradale pochi mesi dopo il ritorno nella «Sua amata» Rieti.

Gli organizzatori si attivano attraverso amici comuni  con lo Zio Willie, come comunemente viene ricordato, ed ottengono il nullaosta dalla famiglia Sojourner e cosi nel 2017 il torneo diventa «Memorial Willie Sojourner».

Al torneo prendono parte cinque squadre, 4 di Rieti ed una di Roma, la Master Pegaso Italia. Le squadre si sono affrontate in un girone all’italiana che ha visto i giocatori scendere in campo tra maggio e giugno 2017.

Le finali si sono svolte al parco del Coriandolo dove sono stati premiati alcuni ex campioni del calibro di Roberto Brunamonti, Domenico Zampolini (uno degli amici più stretti di Willie), Antonio Olivieri (nominato più volte miglior 6° uomo squadra della serie A) e diverse vecchie glorie del basket reatino.

A margine del torneo sono state organizzate anche manifestazioni che hanno visto coinvolte le società di mini basket presenti sul territorio, il basket femminile locale e de L’Aquila.

Oggi siamo alla terza edizione del torneo e gli organizzatori hanno deciso di dare alla manifestazione un’impronta maggiore, pubblicizzando il torneo a livello nazionale e rafforzando il sodalizio con il Rieti Sport Festival. E’ stato modificato il nome del torneo in WILLIECUP e creato un logo della manifestazione, un sito web ed una pagina facebook. Sono stati raggiunti accordi con diversi media che racconteranno gli eventi della manifestazione e che speriamo lo aiutino nella sua crescita.
E non finisce qui …… !!